Ciao Alfredo

 In News

Venerdì 31 Maggio è prematuramente mancato il Prof. Alfredo Petrosino, vicepresidente di CVPL. Questa notizia ci ha profondamente addolorato e lasciato senza parole, con il solo pensiero per Lui e per la sua famiglia.
Perdiamo un grande ricercatore, un grande amico, un grande uomo. Uniamoci nel suo ricordo con una preghiera e un pensiero.
Gli amici e i colleghi del CVPL

Lascia un messaggio

Messaggi Ricevuti:

Cari Colleghi,
devo darvi una notizia che non avrei mai voluto comunicare. Il nostro Vicepresidente, Alfredo Petrosino, non è più con noi.
Sapevo che non era in buone condizioni di salute da qualche tempo, ma non immaginavo così gravi. La notizia di questa mattina mi ha
profondamente addolorato e lasciato senza parole, con il solo pensiero per Lui e per la sua famiglia. Perdiamo un grande ricercatore, un grande amico,
un grande uomo. In questo momento, una preghiera e un pensiero ci possono unire nel suo ricordo.
Vi abbraccio tutti, immaginando di abbracciare ancora una volta Alfredo.
— Gian Luca Foresti

Ho avuto la fortuna di collaborare con Alfredo alcuni anni fa, perdiamo una persona di una grande intelligenza e un caro amico.
Che la terra ti sia lieve.
— Alessandro Rozza

mi unisco ai sentimenti espressi da Gian Luca per la perdita del nostro collega e amico Alfredo
— Stefano Messelodi

Mi dispiace tantissimo.
Grazie Gian Luca per le belle parole, che condivido pienamente, ricambiando l’abbraccio.
— Marco Cristani

Cari Amici,
mi associo alle bellissime parole di Gian Luca ed invio sentite condoglianze alla famiglia.
Cari saluti
— Gianni Vernazza

Cari Colleghi, Caro Gianluca,
tristissima notizia che mi lascia senza parole.
— Fabio Roli

Come tanti amici, perché Alfredo ne aveva tanti, sento il dovere di depositare un messaggio di cordoglio. Alfredo era per me un collega e un amico con doti che Gian Luca ha molto bene evidenziato. Ci mancherà soprattutto il suo entusiasmo!
— Marco Gori

Sono sconvolto da questa notizia.
Abbiamo perso un grande uomo ed un valido collega.
Condoglianze alla famiglia.
— Orazio Gambino

Quindici anni di lavoro insieme, gomito a gomito, mi hanno consentito di apprezzare le sue grandi doti e comprendere i suoi difetti. Elevato ingegno e visione lungimirante, amava discutere di Scienza con la S maiuscola, al contempo dedicando spazio anche ai più minuziosi dettagli, alle virgole o al fiocco da usare per confezionare i gadget per i partecipanti a convegni.
Amico, collega, scienziato.
Sono orgogliosa di aver condiviso tutto questo con lui.
— Lucia Maddalena

Buongiorno
neanch’io sapevo, non so cosa dire, ci eravamo visti poco tempo fa alla scuola … una grossa, gigante perdita.
Un abbraccio forte alla famiglia
— Vittorio Murino

Caro Gianluca, cari amici,
è una notizia che lascia davvero tutti affranti.
Quella con Alfredo era un’amicizia pluri decennale, nata e vissuta in quell’ambito campano della Visione Artificiale e dell’Intelligenza Artificiale fatta di posti come Napoli, Salerno, Arco Felice, Vietri; luoghi di incontri e di crescita in cui si viveva (e si vive tuttora) la passione scientifica, declinata con una certa “dimensione meridionale” che rende tali momenti esperienze umane che lasciano il segno.
In questo, Alfredo era certamente un riferimento che ci mancherà moltissimo.
Il mio più affettuoso abbraccio alla famiglia e ai suoi collaboratori.
— Francesco Tortorella

Questa notizia mi ha sconvolto. Abbiamo perso un grande uomo.
Mi unisco ai sentimenti di cordoglio
— Giorgio Giacinto

Che dire… una notizia devastante…
Mi associo alla preghiera ed all’abbraccio.
— Carlo Sansone

Alfredo per me è stato un maestro ed ispiratore.
Ho iniziato da studente a seguire le scuole che organizzava a Vietri sul mare, quando lui era ancora un giovane ricercatore.
Abbiamo organizzato tante cose insieme e siamo diventati amici, sopratutto dopo la morte di Vito Di Gesù al quale lui era molto affezionato.
Per me va via un riferimento fondamentale.
Ciao Alfredo, ti penserò ogni giorno.
— Giosuè Lo Bosco

Cari colleghi,
sono attonito alla notizia e posso solo immaginare il dolore della famiglia.
Ho avuto il piacere di collaborare con Alfredo, un bravo ricercatore ed una cara persona, ed è un grande dolore apprendere questa notizia.
Credo sia appropriato esprimere le nostre condoglianze alla famiglia come associazione e chiederei a GianLuca di procedere in tal senso.
— Massimo Tistarelli

Sono anch’io senza parole, anche perché non sapevo fosse malato.
Ricordo ancora il nostro ultimo brindisi in occasione della scuola di Vico Equense che Alfredo ha organizzato.
La nostra comunità perde un grande ricercatore e, ancor di più, un grande uomo e amico.
Credo che dovremmo pensare ad una qualche iniziativa per onorare la sua memoria e la grande attività che ha fatto per la nostra associazione.
Un sentito abbraccio alla famiglia e agli amici
— Andrea Prati

Conoscevo Alfredo dai tempi dell’Università.
Questa notizia lascia davvero senza parole e un dolore profondo.
Un caro saluto a tutti
— Cecilia Di Ruberto

Una tragedia per la famiglia, a cui vanno le condoglianze mie
come quelle di tutti noi, una perdita per noi tutti,
un amico che non c’è più.
Sconvolgente.
— Marco Ferretti

Una notizia che mi lascia senza parole e una profonda tristezza nell’animo…
— Marcello Pelillo

Le mie più sentite condoglianze alla famiglia.
— Dario Maio

Una delle poche persone che dai tempi dell’Università aveva conservato lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di fare …
Trovare le parole in certi momenti è difficile … e poi non sono mai quelle giuste … quelle che esprimono in pieno il nostro rammarico …
Ciao Alfredo …
— Marilena De Marsico

Cari colleghi,
questa notizia lascia me, come tutta la comunità, un profondo senso di vuoto e di tristezza.
Alfredo ha condiviso con tutti noi tante esperienze e il suo entusiasmo e passione per la sua attività scientifica resterà sempre nei nostri ricordi.
— Mario Vento

E’ una notizia che ci ha letteralmente sconvolti. Con i colleghi di Palermo, ci associamo ai bei pensieri di Gian Luca, ed esprimiamo le condoglianze alla famiglia. Mai avrei voluto scrivere queste parole.
— Edoardo Ardizzone

Cari Tutti,
Ho avuto la fortuna ed il privilegio di restare a “fianco” di Alfredo, sino a pochi giorni fa. Adesso sono vicino a lui anche fisicamente e sto portando alla sua splendida famiglia l’abbraccio di tutta la comunità scientifica
Saluti
— Michele Nappi

Una notizia che ho ricevuto questa mattina presto e che mai avevo pensato di ricevere. Provo un grande dispiacere e molta tristezza.
Grazie Gianluca per il messaggio.
— Alberto Del Bimbo

Non conoscevo bene Alfredo, ma mi unisco a tutta la comunità per esprimere le mie condoglianze alla famiglia.
— Giulio Iannello

Una notizia che mi colpisce come un fulmine a ciel sereno: sono affranto.
— Angelo Marcelli

Non ho parole…ci siamo conosciuti una vita fa all’irsip di via pietro castellino…
Un abbraccio alla famiglia
— Giuseppe Boccignone

Cari tutti,
notizia triste e inaspettata. Un abbraccio alla famiglia, ai colleghi e agli amici che gli sono stati vicino.
— Tiziana D’Orazio

I messaggi che via via si susseguono,
compongono, come le tessere di un mosaico, la figura di Alfredo e di quel che ha lasciato in ognuno di noi.
Un abbraccio,
— Daniel Riccio

Caro Gianluca,
grazie per aver condiviso con tutti noi questa terribile notizia.
Alfredo era un carissimo amico ed era una bella persona, oltre ad essere un ricercatore di grande valore.
Mancherà a tutti moltissimo.
— Claudio De Stefano

CIAO, ALFREDO!
— Giuliana Ramella

Il mio rammarico e’ di non essergli stata vicino in questa ultima fase della sua vita ma ho rispettato il suo desiderio di assoluto riserbo e nelle rare occasioni in cui ci siamo sentiti non ho mai nemmeno accennato ai suoi problemi di salute. Ora capisco che se Alfredo ha voluto così lo ha fatto perché tutti noi conservassimo come sua ultima immagine quella che aveva fino a pochi mesi fa di un uomo positivo, pieno di entusiasmo e sorridente. Grazie anche per questo Alfredo.
Ti voglio bene!
Un bacio a Lia e ai cuccioli
— Gabriella Sanniti di Baja

Gianluca, vista la grande emozione che ha suscitato la triste notizia, forse il gruppo potrebbe organizzare qualcosa a ICIAP per ricordarlo.
— Raimondo Schettini

Un grande dispiacere. Una persona con una grande umanita’, prima ancora di essere stato un bravo ricercatore.
E un pensiero alla sua famiglia e ai suoi figli ancora piccoli.
Anche per questo un grande dispiacere.
— Alberto Borghese

Caro Gian Luca, cari amici,
è difficile commentare una notizia così inattesa e tristissima per la nostra comunità, ma il mio primo pensiero va alla sua famiglia, a cui mi permetto di suggerire di inviare tutti i messaggi arrivati e che arriveranno a questa mailing list sperando riescano a dar loro un piccolo supporto nel superare questo momento difficile.
Un abbraccio alla famiglia
— Primo Zingaretti

Ciao a tutti,
Anche io sono rimasto senza parole quando ho sentito la notizia stamattina. Rimango con il ricordo di Alfredo durante la scuola e per me lui sara sempre cosi. Un abbraccio alla sua famiglia.
— Niculae Sebe

Cari tutti,
Mi unisco anche io in questa giornata davvero triste per ricordare con tanto affetto la persona di Alfredo e il suo entusiasmo e la sua passione sia umana che professionale.
Come tutti voi mi stringo con tanto affetto attorno ai suoi cari.
— Simone Calderara

Carissimi,
mi unisco al pensiero di Gian Luca ed alle condoglianze alla famiglia.
Il mio ricordo è legato alla bellissima passeggiata dell’estate scorsa a Pompei, metafora delle tracce indelebili che un uomo lascia nella storia e negli altri.
— Emanuele Frontoni

Una grave perdita
Un abbraccio forte alla famiglia
— Laura Caponetti

Carissimi
Ho taciuto fino ad ora solo perche’ sto davvero ancora piangendo.
La nostra comunita’ meravigliosa non e’ solo fatta di ingegneri scienziati professori e ricercatori.
E’ fatta di amici cari.
Di persone con cui bevi una birra fino alle tre di notte o vai a vedere S . Gennaro.
Con cui parli di scienza o di come crescono i tuoi figli, con cui parli di calcio o di politica o di moda ..
Volevo bene ad Alfredo. Tanto.
Un ricercatore competente nel profondo ed un professore di altissimo spessore.
E un grande grande entusiasta capace di portarci a Pompei dopo giornate do Apple program per i giovani felici ma distrutti dal caldo e dalle reti neurali .
Cosi napoletano e dal cuore grande da non scocciare gli altri con le sue sofferenze…
Lo ricorderemo con il cuore ad Iciap a settembre. Prepariamoci ad esserci tutti.
Un abbraccio alla sua famiglia e a tutti noi.
— Rita Cucchiara

MI permetto di scrivere a nome di tutti i colleghi della sede di Catania.
La notizia ci ha lasciato allibiti e tristi. E’ una grande perdita, di un collega leale, sereno e amico.
Personalmente: ho fatto un concorso con lui a Natale e non stava benissimo, poi non avevo avuto più interazioni e mi era sembrato strano.
Mi aveva coinvolto all’ultimo momento e con poco preavviso. Ma ad Alfredo io non avrei mai detto no. Sono contento di averlo potuto allora salutare ancora una volta in quella occasione. Collega leale, onesto, preparatissimo, amico ben oltre il mero rapporto professionale, gentiluomo, elegante, signore, generoso, appassionato del suo lavoro, del futuro dei giovani. Mi piaceva con affetto e goliardia chimarlo “Don Alfredo”, uomo del sud, gentiluomo del sud.
Ciao Alfredo, siamo molto più poveri oggi senza di te. Guardo sul mobile di ufficio il bellissimo presepe napoletano che mi aveva regalato e so che da oggi è un tesoro davvero che mi farà salutare “Don Alfredo” ogni giorno con nostalgia.
— Giovanni Gallo (e gli amici di Catania)

Indeed sad news. A hardworking Researcher and Teacher.
And a good supervisor. Spent a nice time with him during my Phd.
Can’t believe he can leave us so early.
May his soul rest in peace. And may GOD give patience to his family for bearing such a huge loss.
— Ihsan Ullah

Un amico sincero e un ottimo ricercatore! Il dolore non si può descrivere.
— Roberto Pirrone

I componenti del Laboratorio Computer Vision & Pattern Recognition dell’ Università Parthenope, comunicano affranti, la scomparsa del Prof. Alfredo Petrosino, responsabile del laboratorio.
Coloro che vogliono lasciare un ultimo messaggio di saluto possono utilizzare la pagina del Laboratorio Computer Vision & Pattern Recognition da lui diretto.
http://cvprlab.uniparthenope.it/
— Francesco Camastra, Aniello Castiglione, Angelo Ciaramella, Alessio Ferone, Antonio Maratea, Raffaele Montella, Fabio Narducci, Giuseppe Salvi, Antonino Staiano

Anche io sono rimasto molto scioccato da stamattina e sinceramente non so proprio quali parole tirare fuori di fronte a una notizia simile.
Mi associo all’idea di pensare a qualcosa di speciale per ricordarlo in ICIAP: un premio per giovani su fondi CVPL o un invited sulle tematiche di suo maggior interesse, ad esempio.
Un abbraccio forte alla sua famiglia,
— Luigi Di Stefano

Cari amici,
mi unisco al grande dolore di tutta la nostra comunità per la tragica scomparsa di Alfredo.
Un forte abbraccio ai suoi familiari.
— Davide Maltoni

Scrivo anche a nome dei colleghi del CNR-ISASI della sezione di Lecce per esternare il dolore che ci ha colpiti nell’apprendere della scomparsa di Alfredo e per far sentire la nostra vicinanza alla famiglia e a tutti coloro che avevano la fortuna di viverlo quotidianamente.
La nostra comunità perde un grande uomo oltre che un grande professore e ricercatore.
— Marco Leo

Con Alfredo mi legava un’amicizia di lunga data, che ha unito non solo noi due colleghi, ma anche le nostre famiglie. Ieri avevo saputo di un grave male che aveva preso Alfredo, non riuscivo a capacitarmi della ragione della sua assenza. E oggi la notizia terribile mi ha lasciato sbigottito, come se non fosse possibile. E invece è proprio finita, un altro compagno di viaggio che se ne va. Resterà comunque nei miei pensieri
— Virginio Cantoni

Come tutti,
sono attonita e addolorata da questa notizia tristissima.
Anche io ho conosciuto Alfredo una vita fa, a Vietri, quando laureato da poco iniziava con entusiasmo e grande passione il lavoro di ricerca che lo ha portato a diventare un ottimo ricercatore.
Mi unisco al dolore della comunità e all’abbraccio alla famiglia
— Paola Campadelli

Così presto Alfredo, così presto
— Vito Roberto

Mi unisco al compianto della comunita’ scientifica, condoglianze alla famiglia e agli amici.
— Paola Magillo

Cari colleghi,
questa valanga di email che oggi ci ha investiti non ha fatto altro che confermare quanto ben voluto fosse Alfredo nella nostra comunità.
Sarebbe bello che tutte queste espressioni di affetto venissero raccolte in un memoriale sul sito dell’associazione in modo che tutti, e in primo luogo la famiglia di Alfredo, possano avere testimonianza diretta del vuoto che ha lasciato in tutti noi.
-— Marco La Cascia

Nell’anno in cui ho avuto l’opportunità di lavorare con Alfredo ho sperimentato personalmente la sua indole vulcanica che lo portava a dare sempre il massimo anche quando le difficoltà sembravano insormontabili, con un ottimismo che nasceva dalla consapevolezza delle sue capacità.
E’ questo il ricordo e l’esempio che porterò con me.
— Stefano Ricciardi

Cari Colleghi,
Di Alfredo e del suo modo di essere semplice ed entusiasta ora ci restano solo il nome e i ricordi. Impegnamoci a farli vivere nelle future iniziative CVPL.
— Vito Roberto

Cari Colleghi,
Ieri c’è stato il funerale di Alfredo e tante persone erano presenti a rendergli l’ultimo saluto. Tantissimi colleghi, amici, studenti e ex-studenti si sono stretti attorno a Lia e ai ragazzi.
E’ stata una cerimonia molto commovente e, come mi dice Gabriella, molti non sono riusciti a trattenere le lacrime. Ci siamo subito attivati per pensare a possibili iniziative in memoria
di Alfredo. Sul nostro sito CVPL trovate una pagina in sua memoria in cui stiamo raccogliendo altri messaggi (ne stanno arrivando anche dall’estero, vi riporto qui quello di Silvio Savarese
“Ho avuto la fortuna di collaborare e lavorare con Alfredo in molte circostanze, e rammento con immenso affetto la sua infaticabile intraprendenza ed energia nell’organizzare eventi e
iniziative, la grande sensibilità’ e garbo nell’affrontare tutte le situazioni e la meravigliosa intelligenza e creatività’ con cui, tramite la sua ricerca, ha arricchito la comunita’ scientifica.
Il suo ricordo resterà sempre nei nostri cuori.”), e in cui riporteremo tutti i messaggi pervenuti alla mailing list cvpl fino ad ora.
Domani a Udine inizierà la Seconda edizione della Summer School su AI- From Deep Learning to Data Analytics (AI-DLDA), patrocinata anche da CVPL. Abbiamo deciso di dedicarla alla memoria di Alfredo.
Altre iniziative partiranno nelle prossime settimane e nei prossimi mesi (ne parleremo insieme a Trento a Settembre). Nei prossimi giorni vi inviero una mail, che avevo concordato con Alfredo, di
preparazione alla nostra Assemblea di Settembre in merito alle call per i prossimi appuntamenti di CVPL (Convegno nazionale CVPL 2020, Scuola Visione delle Macchine (VISMAC) 2020, ICIAP 2021, etc.).
A presto.
— Gian Luca Foresti

On behalf of the IAPR Executive Committee and the IAPR community as a whole, I’d like to express our heartfelt sympathy to Alfredo’s family and friends. Their loss is also felt deeply by his colleagues at the Parthenope University, the CVPL (the Italian IAPR Member Society of which he was Vice-President), and the members of IAPR societies worldwide with whom he had been actively collaborating. Alfredo made valuable contributions to the ethos and goals of the IAPR by passionately promoting best practices in Pattern Recognition research, particularly in his excellent work with training the next generations of researchers. Sincere condolences,
— Apostolos Antonacopoulos, IAPR President

Ho avuto la fortuna di incontrare il Prof. Petrosino nella mia carriera di studente di Informatica all’Università Federico II – addirittura credo in ultimo ciclo in A.A. 2005/06 per il corso di Sistemi Operativi, prima che lasciasse la Federico II per la Partenope.
Ricordo il suo corso come il più difficile, interessante, massacrante e divertente corso della mia triennale – e ho sempre raccontato a tutti gli studenti che ho incontrato aneddoti e ricordi di quella esperienza di vita che ha certamente contribuito in modo importante a quella che poi è divenuta la mia carriera di Ricerca.
Non ho mai avuto il piacere di chiamarlo “Alfredo” – avrei voluto incontrarlo e parlarci da “colleghi” ma gli eventi non mi hanno mai dato occasione.
Tuttavia, la mia stima e il mio ricordo per lui rimarrà sempre invariato.
Credo di essere uno dei tanti studenti che si ritengono fortunati di avere incontrato un Professore vero come Alfredo Petrosino e che cercheranno sempre di rispettare al meglio possibile la sua eredità professionale.
Spero potrà far arrivare il mio messaggio di cordoglio alle persone a lui care e il mio messaggio di stima e affetto a qualcuno a lui vicino.
Un caro saluto,
— Valerio Maggio

Recent Posts